Termoventilatore

Questo sito nasce con l’intenzione di illustrare le caratteristiche più importanti di un buon termoventilatore e per guidare nella scelta del prodotto in grado di sposarsi al meglio con le singole esigenze, pratiche e di tipo economico. Molti sono i modelli disponibili sul mercato e numerose anche le case produttrici … volendo schematizzare un po’, ecco alcuni punti sui quali sarebbe bene riflettere prima di effettuare l’acquisto, così da poter essere più consapevoli della spesa che andremo ad effettuare ;) .

Termoventilatore

  1. Termoventilatore: quale scegliere?
  2. Termoventilatore: quanto consuma?
  3. Termoventilatore o termoconvettore?
  4. Termoventilatore ceramico
  5. Termoventilatore da bagno
  6. Il migliore termoventilatore
  7. Le marche
  8. Termoventilatore: prezzi e offerte

Per uno visione più dettagliata potrà esservi d’aiuto anche la guida all’acquisto su Come scegliere il termoventilatore

1. Termoventilatore: quale scegliere?

Le tipologie disponibili sono diverse e la scelta si deve ovviamente basare sul rapporto qualità prezzo del prodotto ma anche sulle temperature presenti in casa e all’esterno delle zone in cui viviamo e sulle abitudini che abbiamo. Il fine principale è poter capire anticipatamente l’uso che faremo dell’elettrodomestico e dunque delle caratteristiche delle quali non possiamo fare a meno; una volta stabilito questo, potremo decidere di accontentarci di un prodotto semplice ed essenziale oppure investire in un termoventilatore con funzioni superiori.

Vediamo, dunque, la tabella:

NECESSITA’TERMOVENTILATORE IDEALE
La metratura del mio appartamento è piuttosto ampiaPotenza di almeno 2200 watt, base motorizzata per oscillazione in più direzioni
Lo uso spesso di notteDisplay luminoso e telecomando
La manutenzione deve poter essere rapida ed efficace allo stesso tempoFiltri antipolvere estraibili e lavabili
Tengo quotidianamente acceso il termoventilatore per diverse oreFunzione ECO ENERGY; più livelli di velocità
Sono spesso fuori casa e vorrei trovare una temperatura più accogliente al mio rientroTimer

Diamo anche uno sguardo ad alcuni dettagli riguardanti i materiali e il design e alle conseguenze positive ad essi legate:

COMPONENTIVANTAGGI
Resistenza in ceramica anziché elettricaRiduzione dei consumi energetici
Dimensione e peso ridotti; avvolgicavo e maniglia sulla parte superiorePoco ingombrante e facilmente trasportabile
Doppio isolamento e protezione IP 21Utilizzabile anche in bagno
Fessura sul retro per il gancioIl prodotto può essere collocato anche a parete

2. Termoventilatore: quanto consuma?

Non possiamo certo pensare di fare a meno dei termosifoni e di sostituire loro questi piccoli elettrodomestici, che consumano in media molto di più, ma possiamo individuare le caratteristiche da cui è possibile trarre i maggiori vantaggi. I modelli più economici difficilmente ci verranno in contro, ma grazie ad alcune accortezze potremo comunque risparmiare qualcosa.

L’ideale è avere innanzitutto a disposizione più velocità, almeno tre diremmo, per non utilizzare l’elettrodomestico sempre al massimo livello di potenza anche quando non ne avvertiamo la necessità.

I prodotti più accessoriati, poi, presentano la funzione ECO ENERGY, che fa lavorare il termoventilatore sulla base di cicli di wattaggio e quindi in modo variabile, alternando potenza massima e quella minima. Infine, più o meno tutti presentano il termostato per ambiente integrato, che se impostabile, mantiene costante nel tempo la temperatura da noi indicata ;) .

3. Termoventilatore o termoconvettore?

In questo caso parliamo di due prodotti molto diversi tra loro per prestazioni e caratteristiche tecniche. Senza entrare troppo nelle questioni di ordine tecnico è bene però sapere che sono entrambi dispositivi che offrono la possibilità di riscaldare gli ambienti in cui viviamo.

Le maggiori differenze sono nel:

  • Peso
  • Resistenza
  • Facilità di trasporto
  • Rumorosità

Mentre il primo è dotato di una ventola che diffonde l’aria che viene riscaldata da una resistenza elettrica o ceramica, il secondo trasmette invece il calore sfruttando le leggi fisiche della conduzione termica, e può funzionare ad acqua, in modo elettrico oppure a gas.

Il termoventilatore ha un peso che si aggira intorno ai due chilogrammi, può essere spostato e trasportato da un ambiente all’altro ed è maggiormente rapido nella distribuzione dell’aria calda; il termoconvettore, invece, è più silenzioso ma costa di più, è fisso e anche più lento. Tutto dipende dall’uso che ne vogliamo fare, se lo teniamo acceso molto e in ambienti di ampie metrature è consigliabile utilizzare un termoconvettore, invece, se ne facciamo un uso ridotto e lo usiamo solamente nelle stanze piccole, come i bagni ad esempio, è preferibile spendere meno e acquistare un termoventilatore.

4. Termoventilatore ceramico

Mentre gli optionals possono esserci o meno e tutto funziona come nei modelli classici la variante in questo tipo di elettrodomestico interessa il materiale utilizzato per la resistenza, la quale permette la generazione del calore. Nonostante i pareri siano in alcuni casi discordanti in questo termoventilatore la ceramica sembra offrire dei maggiori vantaggi in termini di consumi energetici rispetto a quella elettrica, in quanto, anche se la quantità di calore prodotta è la stessa, la ceramica si raffredda più lentamente ed è dunque in grado di mantenere più a lungo il caldo. Gli esperti sostengono anche che trasmette il calore più rapidamente ed in modo maggiormente uniforme ;) .

5. Termoventilatore da bagno

Termoventilatori

Il contatto con l’acqua può essere veramente pericoloso e specialmente se usiamo il termoventilatore in bagno il rischio di schizzi e infiltrazioni nel prodotto non è da sottovalutare. Le norme CEI stabiliscono i gradi per la protezione degli involucri dei materiali elettrici, capaci di garantire, tra l’altro, l’accesso dell’acqua; nel caso dei termoventilatori il codice che dobbiamo verificare che sia segnalato sulla confezione è IP (Degree of protection) 21 ed è bene preferire anche i modelli in commercio dotati di doppio isolamento esterno e per i quali è possibile l’aggancio a parete piuttosto che la sola collocazione a terra :) .

6. Il migliore termoventilatore

Non esiste un modello migliore ma possiamo stabilire il termoventilatore che useremo maggiormente sulla base delle esigenze reali.

Se lo usiamo solo per riscaldare il bagno prima della doccia è bene acquistare un prodotto specifico, che rispetti le norme di certificazione esistenti, se vogliamo invece essere accolti da un tepore maggiore quando rientriamo a casa dopo il lavoro o utilizzarlo di notte, è bene che sia dotato di timer, di pannello luminoso e telecomando.

Ovviamente gli optional si pagano, un modello di base, con un unico livello di velocità ma anche abbastanza potente non costa molto, mentre i termoventilatori accessoriati presentano prezzi più elevati. Consigliamo di tenere in considerazione anche i consumi energetici, i prodotti dotati della funzione ECO Energy, con termostato per ambienti e più velocità possono essere gestiti meglio delle tipologie con impostazioni più essenziali.

7. Le marche

Vi forniamo di seguito un elenco delle diverse case produttrici di termoventilatori, in modo tale che possiate farvi un’idea dei modelli presenti in commercio, conoscerne le singole caratteristiche consultando le relative recensioni presenti in questo sito e scegliere quello che fa maggiormente al caso vostro ;) :

8. Termoventilatore: prezzi e offerte

Come detto più volte, ad un modello più accessoriato corrisponde un investimento economico maggiore e che si aggira intorno ai 70 euro. Se non intendiamo usare frequentemente il termoventilatore cerchiamo invece di limitare la spesa ed evitiamo gli sprechi, possiamo acquistare dei buoni prodotti, dotati anche di 2000 watt di potenza, con uno sforzo economico di circa 20 o 30 euro. Però, prima di acquistare nei negozi tradizionali, vi consigliamo di verificare sempre le offerte e i prezzi spesso più vantaggiosi proposti online.

Date uno sguardo ad alcuni dei motivi per i quali è consigliabile controllare sempre le offerte online:

  • E’ possibile acquistare l’elettrodomestico comodamente da casa
  • Permette di avere consegnato il prodotto direttamente a casa vostra o dove si preferisce
  • Lavora con serietà perché l’eventuale modello fallato o difettoso viene cambiato e spedito nuovamente in tempi brevi
  • Le offerte sono quasi sempre migliori rispetto al “classico” negozio offline
  • In ogni caso, qualsiasi cosa succeda, vale sempre il diritto di recesso:
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 6.2/10 (11 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
Termoventilatore, 6.2 out of 10 based on 11 ratings

42 risposte a “Termoventilatore”

  1. Daniele scrive:

    vorrei riscaldare due terrari per serpenti di 2mx1mxh60cm. La temperatura nella parte calda deve essere di 30 gradi. Ho provato con il mio caldobagno e ho visto che essendo un ambiente piccolo scalda immediatamente. Vorrei un prodotto abbastanza silenzioso per non disturbare gli animali e che mi permetta di risparmiare il più possibile l’energia elettrica visto che dovranno essere due apparecchi in funzione 24 ore (collegati ad un termostato a 30 gradi).

  2. Alessandro scrive:

    Buongiorno, sto concludendo un contratto per installare un impianto fotovoltaico da 4,5Kw. Vorrei eliminare completamente l’attuale riscaldamento con caldaia a metano che, pur essendo a condensazione, mi comporta dei costi estremamente alti. La mia abitazione è nell’entroterra ligure ed è definita “Zona climatica E”, l’abitazione ha le pareti in pietra e, per adesso non sono previsti lavori di coibentazione.
    I locali che devo riscaldare sono 4 al piano superiore mediamente di circa 37 metri cubi e due al piano inferiore di circa 65 metri cubi.
    Vi chiedo cortesemente se, considerando la possibilità di avere praticamente una buona parte di energia elettrica “gratis” se, e quale può essere conveniente un impianto di riscaldamento realizzato con pannelli radianti o termoconvettori elettrici.
    Vi ringrazio e spero possiate chiarirmi i dubbi in merito.

  3. stefano scrive:

    Ciao, il tuo blog é fantastico! mi puoi consigliare un termoventilatore che non sia fatto di plastica? e che abbia un pó di livelli di regolazione nella potenza?

    grazie e buona giornata

  4. romeo scrive:

    Devo riscaldare 15gg anno una casa in montagna di due stanze da 75 m3 cadauna che cosa consigliate. Nel bagno di 13 m3 ho un caldobagno ho a disposizione 6 KW.

  5. davide scrive:

    Ciao, volevo sapere se conoscere il modello Dyson am05 o 04 e che ne pensate, grazie

  6. Sandro scrive:

    Quale tra il delonghi-elite HBE3551TCB e il delonghi TCH7091ER mi consigliereste calcolando che mi servirebbe in un ambiente di circa 20 m quadri? Quali tra i 2 ha il migliore consumo energetico
    Grazie

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Sandro,

      sono due ottimi modelli, considera però la differenza di consumo energetica non è tanta, quindi non è facile consigliarti … il DeLonghi Elite HBE3551TCB è più compatto, la stabilità ci è sembrata migliore.

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  7. filippo scrive:

    Buongiorno, vorrei sapere se il Caldobagno DeLonghi 3551 è applicabile a parete, se vale per il costo che ha e se ci sono termoventilatori migliori a parità di caratteristiche.
    Grazie
    Filippo

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Filippo,

      se non ricordiamo male lo puoi anche collocare a parete, sinceramente il DeLonghi Elite HBE3551TCB ha un prezo alto per via della qualità, sia dei materiali che per le caratteristiche tecniche (online ci sono buone offerte, puoi risparmiare).

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  8. massimo rossi scrive:

    Vorrei installare un termoventilatore da parete per scaldare un piccolo bagno già dotato di radiatore. Potete darmi un consiglio?
    Grazie

  9. ernesto scrive:

    chiedo: è possibile riscaldare un piano di 45mq ca. con dei termoconvettori elettrici a basso consumo (n° 4 termoconvettori)collegati a dei pannelli solari? quanta potenza assorbono? e quanti pannelli servono? un impianto di 3kw può essere sufficente?
    grazie

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Ernesto,

      questa domanda la dovresti girare a coloro che ti hanno montato i pannelli solari, la cosa è molto interessante tra l’altro, facci sapere e vediamo di consigliarti dei buoni prodotti in offerta. :)

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  10. hermes scrive:

    Ciao vorrei acquistare un termoventilatore per riscaldare un piccolo appartamentino di 25 mq sito in zona mare solo x dei fine settimana mi consigliano de longhi ma non saprei il mod. mi sapreste consigliare
    NB. LE PARETI NON SONO MOLTO ISOLATE
    Grazie a presto.

  11. franco scrive:

    Ho un appartamento classe “a” di 70 mq . L’impianto di riscaldamento in geotermia , viene attivato come da norme vigenti dal 15 ottobre al 15 aprile . Quale apparecchio mi consigliereste per riscaldare l’intero appartamento nei periodi intermedi, considerando la posizione collinare della casa e il desiderio di avere la temperatura costante per tutto il giorno? RingraziandoVi per la disponibilita’ Cordialmente Saluto Franco

  12. davide scrive:

    Salve,
    Ho un piccolo bagno da 3 mq, che stiamo x ristrutturare. Visto che è in soffitta, e che l’aria condizionata è in camera, quindi non ci arriverà mai, pensavo di mettere un ventilatore da muro , o meglio un termoventilatore, in modo da poter anche scaldare, se serve. Quale mi consigliate, considerando che preferirei che la ventilazione estiva sia oscillante, e che i cosumi sia contenuti? E il consumo x la ventilazione estiva è quella di un normale ventilatore?
    Grazie anticipatamente,
    Davide.

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Davide,

      ci sembra molto buona l’offerta del DeLonghi Elite HBE3052T, puoi anche selezionare la potenza che più ti piace, in questo modo puoi contenere i consumi quando necessario.

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  13. Elena scrive:

    Ho solo la necessità di scaldare (molto) un bagno prima della doccia.
    Che tipo di prodotto è più consigliabile?
    Grazie mille

  14. Luca scrive:

    Buongiorno, volevo un consiglio sull’acquisto di un termoventilatore (o altro elemento riscaldante) per una stanza di 20-25mq dove studiano i miei figli; la stanza non viene raggiunta dal calore del caminetto del salotto e spesso, quando questo è acceso, diventa la stanza più fredda e meno ospitale. E’ un ambiente abbastanza umido quindi può andare bene anche qualcosa che secchi l’aria oltre a scaldare l’ambiente.
    Grazie in anticipo del vostro prezioso consiglio, Luca

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Luca,

      ti consigliamo un modello un po’ sopra la media, che puoi anche regolare a tuo piacimento, ma senza dilungarci troppo è meglio che tu legga la recensione del DeLonghi DCH 4590 ER.

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  15. Andrea scrive:

    Salve,

    Vorrei acquistare un nuovo termoventilatore per il mio bagno grande ma mi interessa un modella che abbia CONSUMI RIDOTTI e scaldi decentemente!!!

  16. Marco scrive:

    Salve, ho un quesito da porre. Devo scaldare un bagno di una palestra diviso in questo modo: Antibagno/Spogliatoio metri 4×4 – Bagno vero e proprio con docce metri 4×3, entrambe le stanze hanno altezza di 3,5 metri. Le stanze sono divise da una parete e da una porta a battente di tipo saloon. Attualmente ho un impianto di termosifoni (insufficiente a riscaldare l’ambiente) che mi consuma tantissimi metri cubi di metano senza alcun risultato soddifacente.
    L’anno scorso per disperazione ho messo nell’antibagno una stufetta vortice molto datata di 2000w…ebbene senza accendere i termosifoni la stanza era ben calda già dopo un’ora. Il problema oltre al consumo di corrente (che comunque mi costa meno del metano) è che stando accesa per 6 ore al giorno senza un timer o un termostato si è danneggiata.
    Pur essendo due stanze il problema principale resta lo spogliatoio visto che nei bagni si sosta solo il tempo della doccia. A questo punto sapreste consigliarmi un buon termoventilatore ceramico (se consuma meno come si dice), da pavimento e da parete con funzioni eco, termostato, timer. Inoltre vorrei sapere se esistono termoventilatori canalizzabili con bocchette così da servire più stanze. Con questa opzione potrei servire sia il bagno che l’antibagno senza installare 2 unità. Il dubbio di scegliere tra quello a parete o da pavimento nasce dal fatto che: a parete eviterei che i clienti mettano le mani cambiando le impostazioni (come è già successo con la stufetta precedente), però lo svantaggio sta nel fatto che essendo fisso potrei utilizzarlo solo in quella stanza… Ecco perchè vorrei avere varie possibilità di scelta tra modelli a muro o a pavimento, e poi al momento dell’acquisto sceglierei per bene cosa è meglio prendere. Mi scuso se mi sono dilungato ma credo che siate gli unici in grado di darmi un consiglio tecnico mirato. Grazie mille. Marco

  17. Silvia scrive:

    Salve,
    Avrei bisogno di un termoventilatore per scaldare il bagno e la camera della bimba che nascerà a breve, soprattutto durante la fase del bagnetto e del cambio. Ho letto di modelli con la resistenza in ceramica , utili per risparmire in bolletta. Esiste qualche modello non eccessivamente costoso – sotto i 100.00 € per intenderci? Grazie
    Silvia

  18. Sylvie scrive:

    Salve,
    Avrei bisogno di un termoventilatore per scaldare il bagno e la camera della bimba che nascerà a breve, soprattutto durante la fase del bagnetto e del cambio. Ho letto di modelli con la resistenza in ceramica , utili per risparmire in bolletta. Esiste qualche modello non eccessivamente costoso – sotto i 100.00 € per intenderci? Grazie
    Sylvie

  19. luca marangon scrive:

    Buongiorno, ho un terrazzino verandato di circa 15 mq. Vorrei poterlo utilizzare anche nei mesi autunnali e se possibile anche invernali. Quale termoventilatore potreste consigliarmi? Cordiali saluti

  20. marzia scrive:

    Ho un ambiente di 20 mq che vorrei scaldare di media 2 – 3 ore al giorno. La mattina prima di uscire e due ore la sera. Vorrei sapere se è possibile calcolare il costo dei consumi di un termo ventilatore nei 4 mesi invernali. Vorrei anche un vostro parere su un termo ventilatore con le più elevate caratteristiche di risparmio energetico. Grazie.Marzia

    • Termoventilatore.com scrive:

      Ciao Marzia,

      non sappiamo calcolarti i prezzi esatti, prova a contattare direttamente il tuo gestore elettrico, per quanto riguarda il modello possiamo invitarti a leggere la nostra classifica, dovresti dirci però quanto pensavi di spendere massimo.

      Ciao,

      Il Team di Termoventilatore.com

  21. FASOLI UGO scrive:

    Devo acquistare un termoventilatore per scaldare bagno mq 6 per fare doccia
    vorrei V/ consiglio x prodotto a basso consumo ed economico, marca e modello, saluto e ringrazio.

  22. Andrea scrive:

    salve vorrei riscaldare un negozio di circa 30mq. Con un termoventilatore ma senza svenarmi con le bollette dell’energia elettrica . Domanda : esistono con inverter per ottimizzare i consumi ??????
    Grazie anticipatamente

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Torna all'inizio